Elisabetta Corbelli, ECO

Il_Melograno marzo 12, 2013 Commenti disabilitati
Elisabetta Corbelli, ECO

Elisabetta Corbelli, Privazione

Elisabetta Corbelli, Privazione

Elisabetta Corbelli  è nata a Castelnuovo né Monti , in provincia di Reggio Emilia, nel 1964.
L’amore per l’arte e per tutto ciò che è il pane dello spirito l’accompagna da sempre. La passione per la pittura in particolare è sbocciata nell’adolescenza, e da allora è divenuta il suo linguaggio per esprimere le emozioni e i sentimenti, il suo mondo tradotto in segni e colori.  Sulla tela prendono vita forme, elementi, accostati in maniera chiaramente simbolica, in uno spazio artificiale, fuori dal tempo. Figure dai volti celati, privi di lineamenti, o che ci guardano interrogative dai loro occhi smarriti.  E il colore che fa da interprete, da portavoce dell’anima, quando questa non riesce a trovare le giuste parole. Scie, reticoli, filamenti, piogge: intensi e pieni di significato, misteriosi ambasciatori di ansie, pene,  timori, dolcezze, abbandoni,  gli intrecci e gli intrighi tra colore e forma ci trasportano in un mondo coinvolgente, del quale sentiamo il richiamo. Un linguaggio universale che parla alla parte più intima e istintiva della nostra anima.

La firma ECO nelle sue opere deriva dalle iniziali di Elisabetta  Corbelli e non potrebbe essere più in sintonia con il suo approccio introspettivo attento ai richiami più profondi dell’io.

 A Parma nel 2011 la sua personale intitolata  “Schegge” , presso EOS LABORATORIO DELLE ARTI. In mostra una trentina di opere, alcune accompagnate dalle parole dell’artista, quasi a completare l’opera fuori dalla tela.

Elisabetta Corbelli, Specchi

Elisabetta Corbelli, Specchi

Elisabetta Corbelli, Notte

Elisabetta Corbelli, Notte

Elisabetta Corbelli, Urlo

Elisabetta Corbelli, Urlo

Pin It