Ale Puro – Sintonie – Il Melograno Art Gallery – Livorno – 22/10 – 28/10

Il_Melograno ottobre 13, 2016 Commenti disabilitati
Ale Puro – Sintonie – Il Melograno Art Gallery – Livorno – 22/10 – 28/10

Ale Puro

Sintonie

Il Melograno Art Gallery

22 – 28 ottobre 2016

ale-puro-il-melograno-art-gallery

Sabato 22 ottobre alle 18.00, alla galleria Il Melograno, in via Marradi 62/68 a Livorno, si inaugura la personale di Ale Puro intitolata “Sintonie”.

Entrato giovanissimo nel mondo del writing, Ale Puro ha frequentato l’Accademia di Brera ed ha viaggiato molto, specialmente in Messico e in India. I suoi disegni sono immagini viste dagli occhi di un viaggiatore curioso, che mantiene lo sguardo di un bambino e che ci propone la voglia di viaggiare anche attraverso la fantasia e l’immaginazione.

www.gallerialivorno.it

Sintonie

di Chiara Milesi

Sintonie è frutto di una riflessione su come ognuno di noi interagisce con gli oggetti, con il mondo e con gli altri.

Attraverso la spensieratezza delle figure, la semplicità delle linee e le raffigurazioni gioiose, Ale Puro racconta quei processi che chiamiamo comunemente chimica, che produce appunto sintonie e ci permette di conoscere noi stessi attraverso il rapporto con la realtà che ci circonda. Osservando le opere che compongono questa mostra, ci si trova davanti ad un contemporaneo inno alla gioia, ad un divertente invito a guardare la realtà con occhi rinnovati.

Ogni tela è un gioco, un momento in cui un oggetto assurge a nuova vita attraverso una diversa percezione dello stesso.

Bottoni per occhi, stelle per orecchini, ma anche una delicata e colorata coccinella come nuovo amico: i personaggi di Ale Puro scoprono il mondo, scoprono se stessi e l’altro attraverso le sintonie che quotidianamente instauriamo con il mondo che ci circonda. La gioia è data proprio da queste piccole scoperte che ci permettono di divertirci anche con gli oggetti più semplici, ma che ci danno la possibilità anche di fondere le nostre esperienze con quelle altrui dando vita ad una nuova realtà.

Ogni personaggio abita un non-spazio e si inserisce in una non-realtà che rende tutto possibile, perfino osservare il mondo con un dolce sorriso semplicemente seduti a gambe incrociate. Quest’opera, nello specifico, è come se si ponesse in un rapporto diretto con lo spettatore in quell’attimo in cui lo sguardo dell’osservatore incrocia gli occhietti del bambino.

Il ciclo “Sintonie” si inserisce puntualmente nel processo di maturazione artistica di Ale Puro, i cui bambini sono da sempre protagonisti del suo immaginario pittorico. Il suo bagaglio artistico è legato ai graffiti, di cui traspare ancora la matrice coloristica dai toni brillanti e puri.

In una contemporaneità in cui i bambini conoscono ogni giorno i colori e le immagini della guerra, sono onorata di poter presentare un artista come Ale Puro che non ritiene di dover necessariamente essere disturbante per poter veicolare un messaggio, ma che ancora crede nel valore della bellezza come strumento di condivisione, e nel valore dell’arte come via di comunicazione universale.

Pin It