MELOBODYPAINTING

Il_Melograno ottobre 24, 2012 Commenti disabilitati
MELOBODYPAINTING

MELOBODYPAINTING

(video e foto più sotto)

Domenica 7 ottobre si è svolta alla galleria Il Melograno, in via Marradi, la manifestazione MELOBODYPAINTING.  Hanno partecipato dieci simpaticissime modelle che si sono lasciate dipingere da sei artisti. La galleria Il Melograno ha accettato con entusiasmo l’idea proposta da Diego Magliani, all’insegna del divertimento pur nella serietà dell’impegno. Sebastian Korbel , che cura le fotografie, i video e i siti per la galleria, ha come al solito vivacizzato l’evento, rendendo più spettacolari foto e filmati con le sue intuizioni artistiche. Un esperimento per Livorno, che ha visto uscire di galleria e arrivare fino a piazza Attias un piccolo corteo formato da pitture viventi  allegramente seguite da Sebastian Korbel e Diego Magliani, che facevano riprese e foto, e da una piccola folla che curiosa e stupita si chiedeva cosa stesse succedendo. Sotto la grande A rossa si sono fermate per qualche minuto e, vestite di colore e traboccanti allegria, hanno lasciato ammirare ciò che avevano dipinto sul corpo: una sirena, wonder woman, conchiglie, Marilyn,  stelle, farfalle..  Gli artisti impegnati nella performance : Valentina Cameli,  Gabriele Fastame, Cristina Guarducci, Diego Magliani ,  Katia Pieraccini, Monica Pieraccini.

Valentina Cameli , Cecina, ha studiato all’Istituto d’Arte di Volterra, e  predilige la pittura figurativa, con particolare attenzione al ritratto e al nudo femminile. Ha scelto una sinfonia di colori in tutte le gradazioni del verde per trasformare in sirena la sua modella, che sembrava chiusa in una guaina setosa.

Gabriele Fastame, Livorno.

In un periodo poco felice della mia vita scrissi; “per molto tempo naufrago di me stesso ho camminato su spiagge deserte alla ricerca di morbide labbra / un giorno giunto su di una collina gli occhi azzurri dell’immensità mi parlarono…/ vidi cadere delle lacrime sui fogli dell’anima mia. E’ stato allora che ho capito che le lacrime erano le mie perché avevo smesso di credere nei miei sogni.”
Oggi alla galleria il Melograno di Livorno, é stato come se avessi preso per mano quel giovane ragazzo che venti anni fa impugnò il pennello per raccontare della sua sensibilità, della sua poesia che solo attraverso il colore e le linee poteva prendere forma. Grazie all’iniziativa della galleria, attraverso il bodypainting ho potuto assaporare nuovamente il profumo dell’arte. Circondato da un’atmosfera calda e confortevole mi sono sentito come se mi trovassi nel mio studio. Non avevo idea di cosa dipingere così come sempre mi sono affidato al cuore, e sono nate due opere,  che ho potuto “abbozzare” sul corpo di alcune modelle, intitolate: “la luna di questa notte é una poesia scritta con le stelle del cielo” e “se il mare fosse il cielo, le conchiglie sarebbero le sue stelle”. Ho potuto incorniciare un’ iniziativa per certi versi anche molto divertente, perché sopratutto in una città provinciale come Livorno, se pur animata da grandi artisti, non è scontato vivere eventi basati sull’esperienza umana. Il vero artista non é solo colui che sa fare una buona opera e venderla, ma soprattutto una persona umile che sa creare dei legami, scambiare esperienze per dar vita a tutto quello che alla fine traccia un senso alla nostra esistenza. Mi auguro di mantenere sempre un sincero rapporto d’arte e di amicizia con la galleria il Melograno, perché per un giovane artista é fondamentale trovare un terreno dove poter crescere e maturare.

Cristina Guarducci,  Livorno,   ci dice: esperienza esaltante e divertentissima…..adrenalinica !

Diego Magliani, Livorno,  ha partecipato come artista, ma anche come ideatore-organizzatore.

Vorresti sapere di che cosa scrivere? io non ho una biografia, io sono nato il 30 marzo del 1970 a Livorno, dove “lavoro per mangiare e dipingo per vivere”….dipingo da quando mi hanno messo in mano una matita, e questo lo fanno tutti, percio’ tutti siamo dei “pittori”, anche se alcuni quella matita l’hanno lasciata senza che ne sentiressero la mancanza, mentre io me le portavo anche a dormire, pensando di poterci colorare i sogni che facevo nelle mie brevi notti di sonno…..ho sempre dormito molto poco.
Mi diverto nel farlo e trovo stimolante poter cambiar il mondo che ho intorno, grazie a dei semplici strumenti usati ormai da millenni, pennelli e colori. Seguo da sempre una strada ben precisa, senza mai cambiarla….e’ la strada dell’istinto. Dipingo cio’ che mi colpisce, ma non quanto immagine ma in quanto parole. Io dipingo quello che sento dire o quello che leggo da altre persone, e ogni volta che lo faccio, son proprio loro che mi dettano con precisione i colori che poi andro’ a metter nella tela……in pratica io non faccio altro che tradurre le parole in colori.
Preferisco i soggetti femminili, perche’ ritengo che siano alla base della vita, e nello stesso tempo all’apice. Preferisco soggetti femminili perche’ ritengo che il loro mondo, quello dove vivono maggiormante, e’ cioe’ quelle dei sogni, sia il vero universo da esplorare, dove penso sia possibile trovar il senso del nostro cammino su questa meravigliosa terra che calpestiamo.
Dipingo cio’ che voglio…perche’ e’ tutto mio questo mondo.  Io sono questo…forse un po’ meno o forse un po’ di piu’.

Monica Pieraccini ,  Cecina, formatasi all’Istituto d’Arte di Volterra….Dedico la mia arte a tutte le donne. Ho scelto di rappresentare un personaggio dei fumetti perchè credo che siamo tutte un pò wonder woman nell’ affrontare la vita quotidiana…..una bella esperienza: mi sono divertita anche non conoscendo questo tipo di arte.
Katia Pieraccini,  Cecina,  per l’occasione ha accettato con entusiasmo di riprendere  i pennelli in mano dopo una pausa di qualche tempo.

QUESTI I VIDEO DI SEBASTIAN KORBEL

Pin It