I premiati al Premio Rotonda 2012

Il_Melograno agosto 19, 2012 Commenti disabilitati
I premiati al Premio Rotonda 2012

Con un folto pubblico, e tutto coinvolto emotivamente, a cominciare da noi, si è svolta la cerimonia di premiazione alla Rotonda 2012. C’era il Sindaco, Alessandro Cosimi. Sira Borgiotti, Nedo Luschi, Luciano Bonetti, anime del Rotonda e tutti premiati per la loro dedizione e il loro impegno di una vita intera.  Il vincitore di questa edizione Rotonda 2012, è stato Sergio Cantini, che si è aggiudicato il primo premio, Premio “Città di Livorno”, offerto dal Comune di Livorno. Il  premio “Mario Borgiotti”, offerto dalla signora Sira Borgiotti, è andato a Francesco Ermini. Il  premio “Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno” è andato a Marzia Della Rosa. Il premio “Provincia di Livorno” è stato assegnato a Pier Paolo Macchia. Il premio “Nedo Luschi” a Nilo Morelli. Il premio per la scultura, che porta il nome di “Daniela Nenci”, offerto dalla associazione Ro-Art, è stato vinto da Roberta Monticiani.  Il premio alla carriera è andato a Siliana Lenzi, che con i suoi 87 anni portati da invidia, è con i suoi colori e la sua gioia di vivere un esempio e un incoraggiamento per tutti. Premiate le associazioni, Calibiza, Studio Etra, Gruppo 3 Collettivo, Toscana Arte, Laboratorio Biagini.

A Massimiliano Luschi è stato assegnato il Premio Feron

Stefano Urzi ha vinto il premio assegnato dalla B Gallery.

Sono stati segnalati dalla giuria, e li inseriamo nell’ordine con cui sono stati citati sul palco sabato 18 agosto, i seguenti artisti: per la scultura Edda Voir, e  per la pittura: Maurizio Lucarelli, Bruno Florio,Silvio Lunardi, Diego Magliani, Caterina Biondi, Gino Galiberti, Sabrina Garzelli, Giovanni Ghini, Maurizio Pupilli, Mauro Marini, Marino Socci, Fernando Terreni, Umberto Tofani.

In ordine di chiamata sul palco nella serata di premiazione rotonda 2012:

A Claudio De Grandi è andata la targa in memoria di Massimo Guantini, messa in palio dall’ATL

A Roberto Martini la targa Egizia Francesca Razzauti

A Ivano Montagnani  va la targa Storico Caffè Bardi, offerta da Mario Bardi

A Mario Bonsignori va la targa offerta dalla tipografia Bandecchi & Vivaldi di Pontedera

A Elisa Belardinelli la targa offerta dall’Hotel La Vedetta di Montenero
Ad Antonio Cristiano  e Cesare Braccini la targa  ”fedeltà” offerta da Ro-art

Al Terzo Collettivo (Valter Furlini) il premio “Arte a Livorno… e oltre confine”

Stefano Urzi vince la targa e una personale di 7 giorni offerta da B.Gallery

A Francesca Ghelarducci la medaglia d’oro della FIDAPA
A Carlo Marasco va la medaglia d’oro Alberto Bonciani, Scarronzoni Azzurri d’Italia

A Ines Marfè la medaglia d’oro offerta dal gruppo  Toscana Arte

A Massimiliano Luschi la medaglia d’oro che Alessandra Rontini offre in ricordo del fratello, il pittore Feron

Fabrizio Giorgi si aggiudica la medaglia d’oro Piero Vaccari.

Siliana Lenzi ha avuto la targa alla carriera, per una intera vita dedicata all’arte

 

 

Targa speciale Gruppi consegnate da RoArt

G4 Molinari, Croce, Uva, Tarrini

Calibiza Arte Nuova

Studio Etra

Laboratorio Biagini

 

Premio “Daniela Nenci” per la scultura Roberta Monticiani

Premio Nedo Luschi a Nilo Morelli

Premio Provincia di Livorno a Pier Paolo Macchia

Il  premio “Mario Borgiotti”, offerto dalla signora Sira Borgiotti, è andato a Francesco Ermini

Il premio “Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno” è andato a Marzia Della Rosa.

 

Poi tre targhe

per l’edizione speciale dei sessant’anni della Rotonda

A Luciano Bonetti, giornalista che da sempre si occupa di arte

A Nedo Luschi, uno degli ideatori del Premio Rotonda

A Sira Borgiotti, figlia del grande Mario Borgiotti

 

E infine il Premio “Città di Livorno”, offerto dal Comune di Livorno a Sergio Cantini

 

Ro Art  Rotonda 2012

Presidente di RoArt Manlio Allegri

Vice presidente e curatore del catalogo Giuseppe Pierozzi
Segreteria Paola Turio e Antonio Cristiano

Tesoriere Fulvio Berti

Responsabile della logistica Alberto Fornaciari

La giuria è stata composta dal prof. Nicola Micieli, dalla prof. Giovanna Riu, dal prof. Africano Paffi, critici d’arte.

Pin It