Andrea Conti a La Quadrata

Il_Melograno giugno 20, 2012 Commenti disabilitati
Andrea Conti a La Quadrata

Andrea Conti a La Quadrata

Le parole di Andrea, il nostro Menestrello, le più adatte per  conoscerlo.

La tecnica, la perfezione non esistono nel mio mondo; io non compongo opere per  gareggiare e dimostrare  particolari doti a qualcuno..realizzo i miei sogni cogliendo dal reale o da foto situazioni irreali cercando di trasmettere almeno un’ emozione a colui che si trova dinanzi ad una mia opera.

Dipingo spesso le mie passioni..la musica,la danza,luoghi urbani underground; non so suonare non so ballare..ma attraverso i miei lavori è come se ci riuscissi anche solo per un momento.

Gli oggetti per me sono come collaboratori ai quali voglio donare una vita migliore di quella che hanno vissuto sino ad oggi; è come se aiutassi loro a  reincarnarsi in quello che desiderano ..anzi sono loro che si mostrano a me per quello vogliono essere ed io do loro la possibilità.

Ci sono stati e ci sono tuttora grandi artisti ma solo pochi sono geniali e questi sono proprio quelli che non sono consapevoli di esserlo.

M’ illumino pensando a Leonardo da Vinci, Salvador Dalì, Voltolino Fontani, Feron,  ma soprattutto a mio nonno Mario Lessi che mi ha trasmesso lo spirito libero e la creatività. Ancora oggi a più di 40 anni guardo le nuvole e vedo l’elefante, la balena, i paesaggi ……..

Per me talvolta è molto più facile sentirmi  lontano stando nel posto in cui vivo  che estraneo in un posto lontano…. L’arte è un mondo paradisiaco, l’unico posto dove la follia genera solo magia e non nuoce agli altri..  ..non posso mettere la testa a posto, non troverei più le idee!!

Andrea Conti

http://artelivorno.it/2012/07/04/andrea-contiviaggio-negli-inferi-del-quotidiano/

Pin It